Johnny Depp in “Animali Fantastici”, il commento di Amber Heard

0
275

Johnny Depp sta per tornare sul grande schermo ma l’idea di vederlo in un film nato dalla fantasia di J. K. Rowling non è piaciuta a molti.

L’autrice di “Harry Potter” ha ormai lanciato un’altra saga fantasy di successo, “Animali fantastici” avrà il sequel in cui Johnny Depp vestirà i panni di Gellert Grindelwald. Alla regia de “I crimini di Grindelwald” c’è David Yates, che ha già diretto anche alcuni film della saga di Harry Potter. Il titolo del film è stato fonte d’ispirazione come hashtag per protestare contro la scelta di Johnny Depp, non troppo accantonato da Hollywood dopo le pesanti accuse di Amber Heard. Quest’ultima è stata moglie di Johnny Depp per un anno e il matrimonio è finito nel peggiore dei modi, l’attrice ha accusato Depp di violenza domestica. Era chiaro, soprattutto in un periodo come questo, che la scelta di Johnny Depp nel cast avrebbe suscitato polemiche e nei giorni scorsi sono già intervenuti sull’argomento sia Yates che Rowling. Adesso è il turno di Amber Heard.

Embed from Getty Images


La replica del regista David Yates

David Yates, dopo le polemiche sorte sul nuovo film, ha così parlato della scelta di reclutare Johnny Depp nel cast:

In tutta onestà al momento c’è un problema molto serio: ci sono molte persone sotto accusa, e sono accusate da molte vittime, il che fa riflettere ed è spaventoso. Nel caso di Johnny a quanto ho capito si è trattato di una denuncia, ma quello che posso giudicare è l’uomo che vedo ogni giorno: un uomo dignitoso e gentile. Le accuse che gli sono state mosse contro non cambiano il tipo di uomo con cui sto lavorando da diverso tempo.

Yates si è riferito ovviamente a quanto sta accadendo in questi mesi a Hollywood a seguito dello scandalo Weinstein e ha specificato che nel caso di Depp si tratta di una sola denuncia. E, ha aggiunto, altre donne hanno dichiarato di non rivedere il Depp che conoscono nella descrizione fatta dalla Heard, comprese Vanessa Paradis, sua compagna per 14 anni, la figlia Lily Rose e l’ex compagna Winona Ryder. “In quei casi si tratta di persone chiamate a rispondere di crimini perpetrati più volte nel corso di anni. La cosa deve spingerci a riflettere sulla nostra industria che permette comportamenti simili” ha chiuso Yates.


Embed from Getty Images


L’intervento di J. K. Rowling

Dopo il regista è intervenuta anche J. K. Rowling. La celebre scrittrice ha detto che lei e la produzione erano consapevoli delle polemiche che ci sarebbero state e che avevano già considerato la possibilità di un recasting:

Quando Johnny Depp è stato scelto per interpretare Grindelwald, ho pensato che sarebbe stato fantastico. Tuttavia, quando è stato il momento di girare il suo cammeo nel primo film, la stampa ha cominciato a scrivere storie sul suo conto che hanno preoccupato me e tutte le persone più coinvolte nella lavorazione del franchise. […] L’enorme comunità di grande sostegno nata attorno a Harry Potter è stata una delle più grandi gioie della mia vita. Personalmente, l’incapacità di poter trattare l’argomento apertamente è stata difficile e talvolta dolorosa. Tuttavia, gli accordi garantiti per proteggere la privacy di due persone, entrambe decise a portare avanti la propria vita, vanno rispettati. Sulla base della nostra comprensione delle circostanze, io e i produttori siamo pertanto decisi a prestare fede alla nostra decisione di casting, ma anche sinceramente felici che Johnny interpreti un personaggio chiave nei film […].

A seguito della Rowling è intervenuta anche la Warner Bros., con un comunicato più breve:

Entrambe le parti coinvolte hanno alluso alla questione con la dichiarazione che “non c’è mai stato intento di violenza fisica o emotiva”.

La risposta di Amber Heard

La risposta dell’attrice è stata praticamente dovuta, anche perché la Warner ha tirato in ballo il comunicato ufficiale rilasciato congiuntamente da lei e Depp al momento dell’annuncio della separazione. Amber Heard ha quindi ripubblicato il comunicato per intero, accompagnandolo da una didascalia che non nascondeva il suo fastidio:

Per la cronaca, questo era il nostro comunicato PER INTERO. Inserire e scegliere determinate parti del discorso e citarle fuori dal contesto non è giusto. Donne, continuate a essere forti.

Questo il testo del comunicato completo:

La nostra relazione era passionale e talvolta volubile, ma sempre vincolata dall’amore, nessuna delle due parti ha fatto false accuse per ottenere benefici economici, non c’è mai stato un intento di danno fisico o emotivo, Amber desidera il meglio per Johnny in futuro. Amber vuole donare i proventi del divorzio in beneficenza.


Embed from Getty Images

Rispondi