Le foto di Justin Bieber dopo l’arresto

0
25
Justin Bieber saluta i suoi fan | © Joe Raedle / Getty Images

Notte brava a Miami Beach: Justin Bieber è stato rilasciato su cauzione, ma tutti continuano a parlare della sua ultima bravata: una corsa illegale in Lamborghini in stato d’ebbrezza.

Il cantante è risultato positivo ai test di alcol e droghe, aveva assunto marijuana e antidepressivi prima di mettersi alla guida della macchina, ha anche opposto resistenza ai pubblici ufficiali. Il percorso è quello di ogni star di Hollywood che cade vittima degli eccessi, la foto segnaletica che ha già fatto il giro del mondo sembra essere diventato un must, negli anni ne abbiamo viste tantissime, a partire da Lindsay Lohan e Paris Hilton, che in quanto ad arresti per guida in stato di ebbrezza ne sanno qualcosa.

All’uscita dal carcere, dopo aver pagato la cauzione fissata a 2.500 dollari, Justin Bieber si è ritrovato un’orda di fan in attesa di vederlo, salutarlo e supportarlo. E’ salito sul tetto del suv per salutare tutti dall’alto, quasi come se avesse fatto qualcosa di buono.

La sua immagine da bravo ragazzo svanisce sempre più: dopo aver lanciato uova contro la casa del vicino, un amico di Justin è stato arrestato perché trovato in possesso di droga durante una perquisizione. Il cantante canadese ha mostrato una foto di sé mentre fumava un sigaro cubano, ha speso 75.000 dollari in uno strip club, sempre a Miami. Tutti questi eventi hanno fatto preoccupare non poco Pattie Mallette, la madre che, a quanto pare, avrebbe fornito lo Xanax al figlio, ma che al contempo ha chiesto aiuto ai fan.

Anche lei in passato ha avuto problemi di tossicodipendenza, la sua via d’uscita è stata la fede ma per il momento la grazia divina non sembra comparire nel futuro prossimo di Justin Bieber, ecco il suo appello per il figlio:

Penso che tante brave persone vengono influenzate dal mondo dello spettacolo. Prego per Justin ogni giorno. Se Justin è in difficoltà, non potete prenderlo a calci mentre è a terra. Pregate per lui.

Rispondi