Amy Winehouse: cosa resta del suo patrimonio?

0
1197
Amy Winehouse | © Dan Kitwood / Getty Images

A otto mesi dalla sua tragica scomparsa, si continua a parlare di Amy Winehouse e, in questo caso, non per la sua musica. Il Daily Mail, infatti, ha tirato le somme di quello che resta del patrimonio della cantante, una somma ingente, ma non certo corrisponde quanto ci si potrebbe aspettare.
Dopo l’enorme successo dell’album “Back to Black”, le ricchezze della nuova promessa del soul erano stimate tra i 10 e i 15 milioni di sterline. Di questi, però, Amy alla fine della sua vita ne ha lasciati solo poco più di 4 milioni, che si sono ridotti a meno di 3 milioni dopo il pagamento dei debiti e delle tasse.

La cantante Amy Winehouse | © Dan Kitwood / Getty Images

E’ cosa nota che la cantante avesse uno stile di vita abbastanza dissoluto. Pare che solo tra il 2006 e il 2008 abbia speso oltre 1 milione di sterline in droghe e 500mila sterline per un viaggio della durata di un anno e mezzo. Fonti rivelano addirittura che è stata capace di spendere la spropositata somma di 20mila sterline in un solo pomeriggio di shopping da Selfridges.
Ma la Winehouse non pensava certo solo a se stessa, anzi. Una fonte considerevole delle sue spese erano riservate ai suoi gatti (mille sterline al mese) ma, soprattutto, ai suoi amici: ad alcuni pagava l’affitto, ad altri la riabilitazione, ad altri ancora la droga. Stando alle parole di chi la conosceva:

Prima che Amy morisse, il denaro le veniva succhiato da sinistra, da destra e dal centro. Era come prendere i soldi a un bambino, quando si trattava di lei: non poteva smettere di dare.

La cantante era generosa anche dal punto di vista della beneficenza.

Se tu avessi chiesto, lei avrebbe dato. Bastava solo fare il nome.

Insomma, ai genitori della sfortunata star era già ben chiaro che la maggior parte del patrimonio accumulato era stato già tutto speso. Proprio i coniugi Mitch e Janis Winehouse, tra l’altro, sono i beneficiari dell’eredità della cantante. Amy, infatti, com’è anche normale per una ragazza di appena 27 anni, non aveva fatto testamento e così tutto verrà naturalmente destinato alla sua famiglia.

A bocca asciutta rimane, quindi, l’ex marito Blake Fielder-Civil, tranne che, ovviamente, per la cifra sborsatagli in sede di divorzio, ben 250mila sterline. Tuttavia, fonti vicine alla cantante sono pronte a giurare che, se la Winehouse avesse fatto testamento, sicuramente sarebbe stato inserito anche lui tra i beneficiari. Pare, infatti, che Amy fosse ancora molto innamorata di Blake, nonostante egli sia considerato, soprattutto dal padre di lei, il principale responsabile dell’inizio della dipendenza della ragazza dall’eroina.

Quel che è certo è che la star di “Rihab” ha vissuto al massimo i suoi anni e non si curava molto della gestione del suo patrimonio. Aveva, infatti, alcuni investimenti, tra cui case e un certo numero di società. Tuttavia, per lei i soldi non sono mai stati importanti e probabilmente Amy non era affatto a conoscenza dell’ammontare reale dei frutti del suo straordinario e improvviso successo.

Avresti potuto bruciare una pila del suo denaro di fronte a lei e lei avrebbe acceso una sigaretta dalla brace ardente.

Rispondi