Tutti contro Emma Marrone

0
49
Emma Marrone

Emma Marrone ci ha regalato la peggiore prestazione di sempre all’Eurovision Song Contest 2014 che si è tenuto a Copenaghen, dove si è piazzata ventunesima, mentre ha trionfato Conchita Wurst.

Le polemiche Emma se le trascina dietro anche quando le sue intenzioni vanno in direzione opposta: in una sola settimana è stata presa di mira per il suo pessimo inglese (con tanto di interprete che non ha fatto altro che peggiorare la situazione), per il suo look, per la performance, per il suo carattere e per aver criticato l’intoccabile Suor Cristina di “The Voice of Italy”.

Polemica all’Eurovision: Emma è isterica!

Dopo il look da dea tutto dorato con tanto di shorts che sono stati pubblicizzati come slip, le cose si sono fatte serie per Emma Marrone, nessuno le ha perdonato il fallimento all’Eurovision Song Contest, dove si era presentata con “La mia città“. Inoltre uno dei componenti della band che si è esibita con lei sul palco di Copenaghen, Johannes Nymark, ha dichiarato alla rivista danese Ekstrabladet:

Avevamo fatto giorni di prova insieme, alla finale non ci ha rivolto manco la parola, non un cenno, non un ciao. Mai nessuno ci aveva trattato così male. Per dire, con i concorrenti danesi ci avevano fatto sentire parte della loro squadra. […] Appreso del 21° posto, la cantante è esplosa, dando in escandescenze per il risultato e perché nessun giornalista si interessava a lei. Finita l’esibizione, eravamo truccati e vestiti di scena e condividevamo lo stesso camerino con Emma: lei si è chiusa dentro, piangendo e urlando e abbiamo dovuto aspettare fuori un sacco di tempo. Un’esperienza terribile.

Ma poi è arrivata la smentita, direttamente da Nymark, che ha sostenuto il contrario di quanto riportato dalla rivista, aggiungendo:

Emma ha fatto un grandissimo show e si meritava un risultato migliore!

La povera Emma per difendersi non ha potuto far altro che riportare le parole del collega, replicando all’articolo del Corriere.

La replica di Emma
La replica di Emma

To want is to can

In questi giorni è nato anche un nuovo tormentone: Emma Marrone no va affatto d’accordo con le lingue ed è stata presa in giro per la sua pronuncia ed i suoi errori. Apprezziamo tuttavia i suoi sforzi, visto che a peggiorare la situazione non è stata la cantante salentina ma il suo traduttore. Durante un’intervista a Copenaghen il “volere è potere” pronunciato da Emma è diventato “To want is to can“. Ormai il tormentone è ovunque, ma questa volta a farci una magra figura è stato l’interprete, la faccia della Marrone era semplicemente perplessa.

Emma Marrone vs. Suor Cristina

In questi giorni l’ex vincitrice di “Amici” ha rilasciato un’intervista a Vanity Fair in cui si è lasciata andare ad una critica spassionata nei confronti di Suor Cristina, il fenomeno di “The Voice of Italy“, di lei ne ha parlato il mondo intero ma a Emma non sta simpatica:

Gli italiani si scandalizzano per me, ma non per una suora che si fa un selfie con una banana in tv. È un insulto a quelli che come me sono nello showbiz: in tv ci vai per avere successo, altrimenti se hai un dono prendi i bambini dalla strada e ci fai un coro.

E’ arrivata subito la risposta di J.Ax su Twitter, Suor Cristina infatti è nella sua squadra:

@MarroneEmma “l’insulto allo showbiz”non è una suora,ma chi pensa che nessuno abbia un messaggio da portare in tv. È il tuo vuoto che senti — J-Ax (@jaxofficial) 13 Maggio 2014

E poi ha aggiunto:

E comunque “showbiz” non lo sentivo dai cessi del Festivalbar del ’93

La replica di The Voice
La replica di The Voice

A scagliarsi contro le dichiarazioni di Emma Marrone è stata l’intera trasmissione, infatti dalla pagina Twitter di “The Voice of Italy” è arrivata una foto che non avrà fatto ridere poi tanto la cantante de “La mia città“: è il ritratto di Emma, un fotomontaggio in cui indossa il velo e ha la barba, proprio come Conchita Wurst, che ha ottenuto la vittoria all’Eurovision.

Emma, dalla sua pagina Facebook, dichiara amore universale, a tutti indistintamnte, nonostante il massacro. La guerra è finita?

Rispondi