Conchita Wurst trionfa all’Eurovision Song Contest 2014

0
65
Conchita Wurst | Facebook

E’ stato un trionfo clamoroso quello di Conchita Wurst, che ha sbaragliato la concorrenza all’Eurovision Song Contest.

Era lì a rappresentare l’Austria con il brano “Rise like a phoenix” che è già diventato un tormentone: un uomo con la barba negli abiti di una donna, tra pailettes e oro, con trucco e capelli lunghi, Conchita Wurst voleva simboleggiare la libertà di essere se stessi senza aver paura.

Un messaggio che il popolo europeo che ha seguito l‘Eurovision Song Contest ha colto in pieno ed ha anche apprezzato, i voti sono arrivati e la vittoria pure, a man bassa, ma non sono mancate le polemiche. In Austria hanno accolto con grande entusiasmo la vittoria di Conchita, al secolo Thomas “Tom” Neuwirth, 25 anni. Il Presidente Heinz Fischer si è congratulato con una nota:

È una bella giornata per l’Austria. Questa è una vittoria per la diversità e la tolleranza in Europa.

Conchita Wurst | Facebook
Conchita Wurst | Facebook

In Russia invece non hanno apprezzato nè lo spettacolo nè tantomeno la vittoria di Conchita Wurst. Ma a questo atteggiamento omofobico ci hanno già abituati da tempo non solo per le pesanti leggi contro il mondo omosessuale, ma anche per la poca ospitalità riservata a star del calibro di Madonna e Lady Gaga, che da sempre si battono per i diritti gay.

Il vicepremier Dmitri Rogozin ha cinguettato il suo pensiero su Twitter:

Il risultato di Eurovision ha mostrato ai sostenitori dell’integrazione europea il loro futuro: una donna barbuta.

Ha detto la sua anche il leader nazionalista Vladimir Zhirinovski:

È la fine dell’Europa. Loro non hanno più uomini e donne, hanno questo.

Di parere completamente opposto invece Vladimir Luxuria, che ha molto apprezzato il messaggio che Conchita Wurst ha voluto lanciare:

Conchita ha vinto perché è una figura nuova. Ha scelto un nome d’arte che unisce maschile e femminile, proprio come me, che non voglio assolutamente far credere di essere donna, ma ho preferito togliere i peli dal viso folti come una moquettecon l’elettrocoagulazione. Un tempo erano fenomeni da baraccone: Conchita le ha riscattate tutte.

Vi lasciamo all’ascolto del brano, a voi piace?

Rispondi