Super Bowl 2013: lo show di Beyoncè e le Destiny’s Child, foto

0
1261
Beyoncè | © Getty Images

Chi non ama particolarmente lo sport ma apprezza molto di più la musica, non può di certo perdersi un evento come l’esibizione di Beyoncè al Super Bowl, l’evento sportivo più atteso negli USA. Milioni di spettatori incollati alla tv e migliaia di fortunati in diretta dal campo hanno potuto assistere alla spettacolare performance di Beyoncé, ormai star più che affermata, icona della musica in America e non solo, che per l’occasione ha rispolverato anche le Destiny’s Child, il suo gruppo d’esordio in cui è affiancata da Kelly Rowland e Michelle Williams.

Il successo è stato assicurato, oltre che per le coreografie sorprendenti, anche per la scelta dei brani, i pezzi più celebri delle Destiny’s Child e di Beyoncé, che successivamente ha intrapreso la carriera da solista, riscuotendo ancora più successo.

Moglie di Jay-Z e madre della piccola Blue-Ivy, Beyoncè ha sfoderato ancora una volta tutta la sua energia sul palco, acclamata dalla folla in delirio, ricevendo molte critiche positive. Per quanto riguarda i brani, la bella Beyoncè ha spaziato da “Halo” a “Single ladies”, “Baby Boy” e “Crazy in love”, per tredici minuti di spettacolo puro.

Un Super Bowl davvero spettacolare, che oltre che per l’esibizione ovviamente verrà ricordato per la vittoria dei Baltimore Ravens sui San Francisco 49ers e ben 34 minuti di black out che hanno costretto tutti a fermarsi. Piccola curiosità: è stata la prima volta al Super Bowl in cui le due squadre finaliste erano allenate da due fratelli, Jim e John Harbaugh, ha trionfato il secondo.

E’ stato il primo Super Bowl tenutosi a New Orleans dopo il disastro provocato dall’uragano Katrina, quindi l’evento è diventato ancora più speciale. Ma qui siamo molto meno attenti allo sport e di più al gossip. Altra curiosità: i costumi sfoggiati sul palco durante l’esibizione di Beyoncé sono opera di Rubin Singer. Qui di seguito le foto più belle dall’esibizione e ovviamente il video integrale per chi se la fosse persa, enjoy!

Rispondi