Sara Tommasi per Alfonso Luigi Marra: il video integrale

1
1165
Sara Tommasi

Se non credete al proverbio “Al peggio non c’è mai fine”, allora non avete ancora visto il video integrale di Sara Tommasi per Alfonso Luigi Marra. Quest’ultimo aveva già dimostrato immensa solidarietà nel reclutare degli incapaci per i suoi spot, a partire da Manuela Arcuri, che in quanto a recitazione è abbastanza discutibile.

Sara Tommasi | © Vittorio Zunino / Getty Images
Non sono attori, ma non si sono rivelati il massimo della disinvoltura nemmeno Lele Mora e Ruby Rubacuori, e a quanto pare Sara Tommasi non è da meno. Anzi, in quanto a mancanza di naturalezza, pare battere tutti gli altri. L’aspirante attrice, coinvolta nel Rubygate, appare solamente per qualche istante vestita da Osama Bin Laden, per poi rimanere soltanto in biancheria intima e promette addirittura di spogliarsi integralmente. Il video, incredibile ma vero, dura addirittura quattro minuti, durante i quali non si capisce bene quale sia il vero messaggio che Alfonso Luigi Marra, detto Gino, voglia inviare ai suoi lettori. E non solo, perché si rivolge a Di Pietro e ad Obama (???), mentre la Tommasi, con gli occhi sbarrati, legge su un gobbo come un bambino di prima elementare alle prime letture. Insomma, lo spettacolo è trash che più di così si muore ed è chiaro che la stessa Sara Tommasi non abbia la minima idea delle cose che sta dicendo. E’ indubbio, però, che visti gli alti livelli di recitazione, potrebbe essere un’ottima recluta da cinepanettone, anche perché pare avvezza allo spogliarello, anche se ultimamente ha avuto i suoi problemi. La psiche di Sara Tommasi non sembra essere delle più resistenti e negli ultimi mesi la showgirl si è data un po’ alla latitanza, anche perché necessitava di perdere qualche chilo, dopo i gonfiori del cortisone. Ma forse, come molti altri, avrebbe fatto meglio a rimanere in disparte a meditare nell’ombra, perché lo spettacolino di Gino Marra ce lo saremmo risparmiato volentieri. E pensate che “Labirinto Femminile” e gli altri libri dai titoli improponibili saranno tradotti in altre lingue e sono addirittura scaricabili. Siete ancora qui a leggere? Correte a comprarli, l’occasione è imperdibile!

1 COMMENTO

  1. “Aveva già dimostrato immensa solidarietà nel reclutare..” Eh? Dov’è il senso?

    Ruby,Tommasi,Mora sono discutibili a prescindere,e scelti solo per creare polveroni mediatici,ma gli spot suo (di Marra),della figlia e dell’arcuri non richiedevano nessuna capacità recitativa.Erano solamente brutti e fatti male.Era la disinvoltura dell’arcuri il problema dello spot?Non mi pare.

Rispondi