Sanremo 2013 tra polemiche, baci gay e par condicio

0
1660
Fabio Fazio e Luciana Littizzetto | © Vittorio Zunino Celotto / Getty Images

Sanremo è Sanremo … è proprio vero, ormai la kermesse canora Sanremese ci ha abituati a tutto, eppure ogni anno c’è sempre qualcosa di diverso. Quest’anno nuovo meccanismo di gara, doppio brano per i big, ventotto canzoni , il secondo cadrà per strada, per evitare così la consueta ed umiliante eliminazione dei cantanti, che ha incoraggiato pare le partecipazioni “di rango”. In più la notizia, che dovrebbe essere invece una prassi naturale, che la media qualitativa delle canzoni è molto alta (speriamo). Oggi la notizia delle “dimissioni” di Benedetto XVI ha spostato un po’ l’attenzione da Sanremo a San Pietro, ma la rappresentazione canora ha subito rimontato con le polemiche tra Fazio e Berlusconi, quelle del bacio gay di due innamorati torinesi e la presenza di Maurizio Crozza sul palco dell’Ariston domani, nella serata d’apertura.

Fabio Fazio e Luciana Littizzetto | © Vittorio Zunino Celotto / Getty Images
Fabio Fazio e Luciana Littizzetto | © Vittorio Zunino Celotto / Getty Images

Ma andiamo per ordine: alla prima conferenza stampa nel roof dell’Ariston, Fazio all’ultima esternazione dell’ex premier, sul fatto che sarebbe stato opportuno spostare il Festival poiché potrebbe sembrare :

il festival dell’Unità e quindi il , il 50% degli italiani non pagherà il canone.

gli replica:

Berlusconi non ha ancora pagato il canone? Strano, lui è così legalitario, rispetta le regole… Comunque gli rammento che c’è tempo fino al 28 febbraio per pagarlo, con una piccolissima sanzione.

Luciana Littizzetto aggiunge:

Le esternazioni sono normali, così sappiamo che sta e comunque la realtà è anche quella della politica, e siccome Sanremo vive nella realtà, noi ci stiamo dentro. In ogni caso, se avessimo voluto parlare di politica ci saremmo candidati, invece io faccio il saltimbanco e lui il presentatore.

Sulla decisione di portare sul palco una coppia gay che, autori di un video che sta spopolando sul web,  annunciano che dopo 11 anni d’amore si sposeranno il 14 febbraio (giorno per antonomasia dell’amore) a New York perché nel nostro Paese non gli è permesso, Fazio aggiunge:

L’Ariston ha già ospitato altre battaglie per i diritti e questa lo è, abbiamo visto che cosa è successo in Francia pochi giorni fa, è un tema internazionale. Credo che sia doveroso portare una ‘coscienza’ sul palco, ce ne occuperemo con grande delicatezza.

Stiamo parlando di Stefano Olivari, 32 anni, e Federico Novaro, 50, fidanzati felicemente dal 2002:

Sì, è tutto confermato: martedì sera saliamo sul palco dell’Ariston a raccontare la nostra storia. E vorremmo baciarci, come alla fine del nostro video…Fazio ci ha chiamato chiedendoci di riproporre dal vivo e in diretta televisiva quel video che avevamo realizzato per rendere pubblico un momento cruciale della nostra vita e per evidenziare un’anomalia dello Stato italiano…Ma, a scanso di equivoci, chiariamo che non riceveremo alcun compenso, precisa Stefano. La Rai contribuirà solo a pagare lo spostamento dei nostri due voli per New York, che avevamo già acquistato proprio per il 12.Sappiamo già che dopo il nostro passaggio a Sanremo sulla nostra storia verranno fatte speculazioni politiche e mediatiche, ma noi il giorno dopo saremo felicemente sull’aereo per New York e torneremo in Italia una settimana dopo. Sposati.

Un’altra chicca sullo stesso tema: ci sarà anche un brano “Il postino – Amami uomo”, portato in gara da un giovane Renzo Rubino per raccontare l’amore omosessuale.

Per quanto riguarda la notizia di Maurizio Crozza sul palco dell’Ariston, Fazio insiste:

Nessun uso strumentale della tv pubblica, ma pubblica vuol dire che è di tutti, e quindi non è che non si possono dire le cose. Perché una cosa è il rispetto della par condicio, e quella sarà rispettata, ma altro è l’impermeabilità a quel che accade fuori. La tv deve avere stima del proprio pubblico, e giudicarlo per quello che è, cioè persone in grado di comprendere e decodificare le battute, la satira, le cose che si dicono. Non possiamo certo decidere noi quel che il pubblico ha diritto di vedere.

Infatti ad arroventare la polemica arriva l’uragano Crozza: i politici che sono stati volutamente evacuati dalla tv per la pausa pre-elettorale, saranno nolenti o volenti citati dal comico e show man genovese. Crozza darà una botta al cerchio ed una alla botte, come sempre quindi lancerà una battuta di qua e una battuta di là: una per Bersani, una stoccata a Monti e uno sfottò ad Ingoia, e così via. Ci si chiede: e se invece un vero cortocircuito venisse  proprio da Grillo, che con un blitz a sorpresa facesse una rocambolesca irruzione all’Ariston, che è praticamente casa sua?

Staremo a vedere per il momento un cameo sulla prima serata di domani:
si esibiranno Chiara, Daniele Silvestri, Marco Mengoni, Maria Nazionale, Marta sui Tubi, Raphael Gualazzi, Simona Molinari con Peter Cincotti.

Avvertiamo i telespettatori, Fazio ha detto che:

Sarà un festival lungo abbiamo tanta pubblicità e tanti break, per fortuna, quindi arriveremo almeno a mezzanotte e mezza.

Rispondi