Ruby Rubacuori: lo sfogo di Nicole Minetti con Marysthell Garcia Polanco, spunta una nuova minorenne

0
652
Iris Berardi

Continuano a trapelare informazioni dalle carte della procura di Milano sul caso Ruby Rubacuori e Bunga Bunga che ha travolto Silvio Berlusconi ed i suoi seguaci. Sono davvero tantissime le persone coinvolte nel caso, compreso Emilio Fede, Lele Mora ed anche Nicole Minetti, considerata la maitresse di tutta la faccenda.

Nicole Minetti
Riguardano proprio lei le ultime intercettazioni rivelate, in cui parla del premier in maniera non troppo gentile, definendolo un “vecchio” e “pezzo di merda”:

Io do le dimissioni, cioè sta roba è una roba che ti rovina la vita, ti rovina i rapporti, ti logora. Devi avere un pelo sullo stomaco. Ma a me cioè non me ne frega niente. Io voglio sposarmi fidanzarmi, avere dei bambini, una casa. Cioè litigare tutti i giorni con tutti, metterla nel culo a quello di fiducia a te. La politica è un casini. cioè cade lui… cadiamo noi. A lui fa comodo mettere te e me in Parlamento, perché dice “bene me le sono levate dai coglioni”.

Questa conversazione risale all’8 gennaio 2010, l’altra interlocutrice è Barbara Faggioli, che fra le lamentele ha detto “So che mi stanno ascoltando ma queste cose le dico lo stesso…“. Risultano inoltre diverse conversazioni con Marysthell Garcia Polanco. In alcuni SMS si parla della distribuzione di alcuni immobili, infatti alcune delle case di via Olgettina erano intestate alla stessa Minetti. Dall’SMS si legge: “Amo’ ma è serio che alla Fico ha regalato la casa? Amo’ se è vero ti giuro che scateno l’inferno“. La Fico in questione potrebbe essere propriol’ex gieffina Raffaella Fico, ma non è cosa certa, anche se di dubbi ce ne sono pochi. Il messaggio risale al 10 gennaio, l’11 la Minetti inviava un sms a Imma De Vivo, scrivendo: “A febbraio è pronto il vostro trilocale“. Sebbene la Minetti definisca le sue parole “dei semplici sfoghi“, in una conversazione con Clotilde Strada ci è andata giù pesante nei confronti del premier:

C’è un limite a tutto non me ne frega un cazzo se lui è il presidente del consiglio e cioè…un vecchio e basta. Io non mi faccio pigliare per il culo così…si sta comportando da pezzo di merda. Perché uno che fa così è un pezzo di merda. Perché lui mi ha tirato nei casini in una maniera che solo dio lo sa…In cui non ci sarei finita neanche se mettevo tutto l’impegno. Gli ho parato il culo e non si può permettere di fare così.

Intanto continuano i sequestri e le perquisizioni. Da quella avvenuta lo scorso 17 gennaio nella casa di Ruby, Karima El Mahroug, a Genova, sono stati trovati dei fogli con su scritte delle cifre molto importanti che la ragazza avrebbe ricevuto proprio dal premier o comunque per conto suo, ma ci sono anche soldi che Ruby avrebbe dovuto ricevere, tra cui una cifra che si aggira intorno ai cinque milioni, i famosi soldi di cui la giovane parlava nelle intercettazioni e che avrebbe dovuto ricevere in cambio del suo silenzio.

Iris Berardi
Soldi e gioielli preziosi sono stati sequestrati anche a Concetta de Vivo, Eleonora De Vivo, Barbara Faggioli, Barbara Guerra. Come se non bastasse, a casa di Marysthell Garcia Polanco sono stati sequestrati quasi tre chili di cocaina, forse appartenenti  al compagno della showgirl, Ramirez Della Rosa. Quest’ultimo, tanto per rimanere nel giro, è stato trovato alla guida di una macchina di proprietà della Minetti. E non è ancora finita, perché Ruby non è stata la sola minorenne a passare da Arcore. Si tratta della giovanissima prostituta Iris Berardi, nata nel 1991, che sarebbe stata a Porto Rotondo il 21 novembre 2009 e il 13 dicembre 2009 ad Arcore. Il caso, quindi, si fa sempre più vasto e chissà quante minorenni ancora mancano all’appello.

Rispondi