Raoul Bova divorzia e si diverte con Rocío Muñoz Morales

0
676
Raul Bova divorzia da Chiara Giordano | © Andreas Rentz / Getty Images

Da qualche giorno si rincorrono le voci sul probabile divorzio di Raoul Bova, sex simbol per eccellenza delle donne italiane, dalla moglie Chiara Giordano. Ma la notizia che rimbalza da agenzia in agenzia è il motivo della fine del matrimonio che sarebbe riconducibile alla presunta omosessualità del bell’attore romano. Dopo giorni di silenzi arriva la smentita ufficiale del diretto interessato a tutte le dicerie del momento. Raoul Bova sceglie Vanity Fair come mezzo per raccontare e spiegare i cambiamenti nella sua vita, confermando l’imminente divorzio dalla sua Chiara dopo ben 13 anni di matrimonio vissuti in sintonia e amore, ma ultimamente le incomprensioni tra i due hanno portato alla rottura e di conseguenza alla difficile decisione:

“Chiara e io nel tempo siamo molto cambiati. Noi due, purtroppo, non ci siamo più capiti. Allora è iniziato un periodo molto lungo – quasi tre anni ormai – in cui ci siamo parlati, ci siamo confrontati. Abbiamo provato in tutti i modi a risolverli, quei problemi, ma purtroppo non è bastato”.

Raul Bova divorzia da Chiara Giordano | © Andreas Rentz / Getty Images
Raul Bova divorzia da Chiara Giordano | © Andreas Rentz / Getty Images

Cosa ha spinto Raul Bova a rompere il silenzio su tutta questa vicenda è facilmente intuibile: salvaguardare i propri figli:

“Se io sono un personaggio pubblico e conosco le regole del gioco, i miei figli non hanno fatto nulla per meritarsi questo trattamento… L’assedio dei fotografi li spaventa… Poi c’è la scuola: i compagni a casa hanno genitori che leggono, ascoltano, e a tavola commentano queste cose, e i figli le sentono, e tornando a scuola le ripetono, con la cattiveria che possono avere i bambini: tuo padre sta male, tuo padre è un ladro, tuo padre divorzia, tuo padre è gay… Se mi vedo costretto a parlare, è per proteggere loro”.

Conferma quindi il divorzio dalla moglie ma nega con fermezza le voci sulla sua presunta omosessualità per proteggere i figli , Alessandro e Francesco, dichiarando di essere etero ma di non aver alcun problema, nel caso fosse omosessuale, di ammetterlo:

“Mi piacciono le donne. Se fossi omosessuale, credo che non avrei nessun problema a riconoscerlo. O forse non lo direi: perché questo obbligo di dichiararsi, di giustificarsi? Nessuno va in giro a dire: piacere, sono etero. Più di metà dei miei amici sono gay. Persone con cui sono cresciuto e andato a scuola, con cui lavoro. È per loro, soprattutto, che mi fa ribrezzo questo modo razzista e retrogrado di usare l’etichetta di omosessuale come una macchia inconfessabile, come una peste”

Intanto secondo le ultimissime indiscrezioni l’attore quarantenne sarebbe stato avvistato in un hotel di Madrid in compagnia dell’attrice venticinquenne Rocío Muñoz Morales, conosciuta due anni fa sul set di “Immaturi – Il viaggio”. La rivista Novella 2000 ha immortalato i due all’uscita dell’hotel sorridenti e mano nella mano. Chissà quanto tempo lascerà passare il Capitano Ultimo prima di confermare (o smentire) le nuove voci che lo riguarderanno nuovamente.

Raul Bova e Rocío Muñoz Morales | © Novella 2000
Raul Bova e Rocío Muñoz Morales | © Novella 2000

Rispondi