Miley Cyrus: siparietto hot e twerking anche con Babbo Natale

0
98
Miley Cyrus allo Staples Center di Los Angeles | © Getty Images

Miley Cyrus continua a provocare ma inizia anche un po’ a stancare per la sua ripetitività: le forme dei microfoni cambiano il base all’evento, il twerk rimane sempre lo stesso.

Dopo aver fatto chiacchierare tutto il mondo per avere twerkato con Robin Thicke ai VMA, non si è più fermata ed ecco una versione del ballo tutta natalizia, con tanto di ballerino-Santa Claus pronto ad appoggiarsi al suo lato b.

Il tutto è successo al KIIS FM’s Jingle Ball 2013 allo Staples Center di Los Angeles, tra nanetti e renne particolarmente scosciate, Miley Cyrus ha concesso un altro spettacolo. Nulla di nuovo, cambia solo lo sfondo ma ormai la tecnica è consolidata e per un po’ potrà fare ancora parlare.

Miley quindi non intende cambiare tendenza, ha scelto la via del trash e non la molla anzi, appena può provoca ancora di più. Ma non a tutti piace, tra le eccellenze della musica l’ultimo in ordine cronologico a criticarla è stato l’ex Oasis Noel Gallagher. Lui è famoso per la sua totale assenza di peli sulla lingua e in un’intervista a Rolling Stone ha dichiarato:

Era in TV di recente, Miley Ray Cyrus, e pensavo proprio “Che ca**o è tutto questo?”. Non lo so. E’ un peccato, perché porta indietro di cinque anni tutte le altre artisti femminili. […] Mi sento male per loro. Come a dire “Scrivete una buona canzone. Non fate un video provocatorio- scrivete una ca**o di buona canzone che vi serve di più!”.

Ma Miley sembra andare avanti senza badare alle critiche. Morta e sepolta l’immagine di Hannah Montana, continua ad ottenere grandi incassi grazie a tutte le sue provocazioni, guardando avanti senza rispondere e badare a nessuno. Miley Cyrus è cresciuta e arrivata a questo livello si concede anche il lusso di infischiarsene delle critiche perché, nel bene o nel male, (purtroppo) detta tendenze.

 

Rispondi