Lea Michele devastata dalla morte di Cory Monteith

0
1197

Lea Michele, star di Glee, è devastata dalla morte improvvisa, avvenuta sabato scorso, del suo fidanzato Cory Monteith.

Un portavoce dell’attrice, 26enne, ha dichiarato:

Chiediamo a tutti gentilmente di rispettare la privacy di Lea in questo momento così devastante per lei.

Oggi forse si saprà qualcosa in più della morte di Cory, trovato morto sabato, nella sua stanza d’albergo, a Vancouver poco dopo mezzogiorno, poiché verrà effettuata sul suo corpo l’autopsia.

Lea Michele, naturalmente, non ha ancora commentato nulla. Lei e Monteith erano inseparabili. Recentemente, la coppia ha postato una foto di loro due insieme, sui social mentre facevano il tifo per il Vancouver Canucks durante una partita contro i San Jose Sharks alla Rogers Arena di Vancouver.

La Michele, aveva già supportato Monteith quando volontariamente si era ricoverato in un centro di riabilitazione a marzo,  per tossicodipendenza.

Aveva dichiarato allora:

Amo e sostengo Cory e resterò con lui in questo momento così difficile. Sono orgogliosa che abbia preso  questa decisione.

Monteith e la Michele avevano intrapreso poi una vacanza in Messico nel mese di aprile, pochi giorni dopo che Cory aveva completato il periodo di 30 giorni in rehab.

Cory Monteith | © Jonathan Leibson / Getty Images
Cory Monteith | © Jonathan Leibson / Getty Images

Una fonte collegata alla manifestazione, ha detto:

Era del tutto normale, felice e stava bene. Era un po’ nervoso perché era il suo primo red carpet post-riabilitazione, ma lui era un grande sostenitore di Chrysalis, significava molto per lui di essere lì. Lui e Lea sembravano così felici. Quello che è accaduto è una vera tragedia.

Lea Michele, aveva detto a Marie Claire magazine:

Io non  ricordo neanche un momento in cui lui non era il mio ragazzo. Mi sento come se avessi una rete sotto di me che ti permette di saltare più in alto e andare più lontano … Mi fa sentire come se potessi fare qualsiasi cosa. Per la prima volta nella mia vita, mi sento molto, molto felice. Mi sento come la ragazza più fortunata del mondo. 

E adesso come farà a convivere con la sua morte? La disperazione dei familiari di Cory Monteith, è grande, ma Lea Michele piange una duplice perdita: quella personale del fidanzato nella vita e la perdita del compagno co-protagonista sul set di “Glee“.

La serie era programmata per iniziare le riprese della sua quinta stagione a metà agosto, ma adesso la produzione sta discutendo su come il fortunato show potrà continuare senza il suo Finn Hudson.

Le fonti vicine ai dirigenti della Fox, riportano che molto probabilmente la serie non tornerà fino a novembre

…per permettere a tutti di respirare.

Gli autori dovranno riscrivere le puntate soprattutto in considerazione del fatto che Finn, essendo un co-protagonista, era fortemente presente nella quinta stagione della quale erano già stati scritti i due primi episodi.

Una fonte vicina a Lea ha detto:

E ‘difficile immaginare come Lea farà fronte a questa tragedia.

Sheri Meyers, terapeuta della famiglia ha detto:

Ovviamente questo è un momento devastante per Lea. Lei e Cory sono cresciuti insieme, accompagnandosi nelle fatiche del successo, per diventare poi amanti della vita reale. La fine di un rapporto così improvvisa, la perdita di qualcuno che ami provoca nel nostro cervello un tale stress emotivo che sembrerà di essere su un ottovolante per un po ‘. Bisogna rispettare la sua privacy, ha bisogno di tempo per guarire.

La terapista Dr. Nancy Irwin ha detto:

Lea Michele potrebbe trarre conforto nel fatto che a quanto pare ha fatto tutto quanto in suo potere per sostenere il recupero di Cory. Può essere molto difficile per lei di tornare al lavoro, ma il set di ‘Glee’ potrebbe essere proprio quello che lei ha bisogno per onorare la vita di Cory e la sua morte, per dare cioè  un senso a tutto ciò. 

Rispondi