Kris Humphries considera l’azione legale contro Kim Kardashian

0
827
Kris Humphries | © Donald Bowers / Getty Images

Kris Humphries non riesce proprio a perdonare l’ex moglie Kim Kardashian e si rivolge ai suoi avvocati per cercare il miglior modo possibile per intentare un’azione legale contro la star dei reality e la sua famiglia. Kris inoltre è molto preoccupato per come possa venir fuori la sua immagine dal reality “Kourtney & Kim alla conquista di New York“, anche per questo motivo Humphries sta valutando di citare in giudizio l’ex moglie per ben 10 milioni di dollari.

La star del basket, che è stato lasciato dalla moglie alla fine del mese scorso dopo appena 72 giorni, ha riferito di aver parlato con i suoi avvocati non solo per difendere la sua immagine ma anche perché crede di dover essere pagato di più per il suo contributo al reality show delle sorelle Kardashian.

Kim Kardashian e Kris Humphries © Ilya S. Savenok / Getty Images

Proprio come sostiene una fonte nel nuovo numero della rivista Life & Style:

Kris ha un team di legali che controllano i suoi interessi. Inoltre la parte di Kris nel reality show è molto più grande ed importante di quanto gli avessero detto quindi è normale che debba ricevere una somma più alta. Come se non bastasse Kris è sempre più convinto di citare in giudizio Kim perché è molto preoccupato di quanto distorta possa uscire la sua immagine dallo show televisivo.

Sembra infatti che il campione del basket sia molto preoccupato a causa di alcuni filmati in cui assume atteggiamenti non proprio corretti nei confronti del migliore amico di Kim, Jonathan Cheban, soprattutto per atti di “bullismo” e numerosissimi apprezzamenti omofobici.

Queste preoccupazioni derivano dal fatto che Kris Humphries durante il reality “Kourtney e Kim alla conquista di New York” ha iniziato un vero e proprio terrorismo psicologico e non nei confronti di Jonathan, come sostiene la stessa fonte alle pagine di Life & Style:

A metà della stagione Kris inizia una sorta di bullismo nei confronti del migliore amico di Kim, Jonathan Cheban, a causa della sua sessualità. Ma in realtà Jonathan non è gay, ma Kris lo accusa di esserlo e critica in maniera omofobica Jonathan che è davvero sconvolto.

Quindi ora, Kris visibilmente preoccupato da come possa uscire la sua immagine da tutto ciò, chiede aiuto all’avvocato Lee Hutton, incaricandolo di evitare la messa in onda di questi scioccanti momenti dello show televisivo, visto che la star del basket sostiene che la sua parte era stata creata a tavolino non c’era niente di spontaneo ed improvvisato.

Non ci resta che aspettare la risposta della regina dei reality, Kim Kardashian che sicuramente non manderà giù tanto facilmente le parole del suo ex maritino.

Rispondi