Angelina Jolie sogna un matrimonio etnico

0
666
Brad Pitt e Angelina Jolie | © JOE KLAMAR / Getty Images

Mentre Brad Pitt diventa il nuovo volto Chanel, Angelina Jolie è alle prese con l’organizzazione del loro matrimonio, e sorgono i primi dubbi: se da una parte lui vorrebbe il più classico dei matrimoni, lei vuole sfuggire, come suo solito, alla normalità.

Angelina Jolie, infatti, sogna di poter organizzare un matrimonio etnico, soprattutto per rendere omaggio alle origini dei bambini che lei e Brad hanno adottato e che provengono da diverse nazioni: Maddox viene dalla Cambogia, Pax dal Vietnam e Zahara dall’Etiopia. Tanto per cambiare, però, gli sposi sono in disaccordo su questo punto, come ha spiegato una fonte a Closer:

Brad Pitt e Angelina Jolie | © JOE KLAMAR / Getty Images

Lui è un tipo così, mentre Angelina è più alternativa. Brad immagina un rito classico seguito da cena, discorsi e da un party.

Quello di Brad Pitt e Angelina Jolie può essere definito fin da ora il matrimonio dell’anno, si celebrerà con tutta probabilità nella loro immensa casa in Provenza, in Francia, il prossimo agosto. Forse su una cosa i due si troveranno d’accordo: sarà una cerimonia alternativa ma intima, non ci saranno moltissimi invitati e sicuramente i paparazzi non saranno accolti con gioia.

Angelina Jolie e Brad Pitt si sono conosciuti sette anni fa e da allora non si sono più separati. Nel corso di questa lunga relazione, più volte si è parlato di matrimonio imminente, ma puntualmente le notizie si rivelavano infondate. Da quando la Jolie è stata avvistata con un misterioso anello al dito, non è arrivata più nessuna smentita e tutti gli amanti della coppia sono stati felici di sapere che, finalmente, questa storia d’amore volgeva verso il più lieto dei risvolti: che uno creda in quest’istituzione o no, il matrimonio aggiunge sempre un tocco di romanticismo in più e poi erano stati i figli della coppia a chiedere insistentemente quando mamma e papà si sarebbero sposati e a loro di certo non si può dire di no!

Rispondi