Shakira ricattata per un sex tape con Gerard Piquè

0
697
Shakira © Frederic J. Brown / Getty Images

Sono una coppia davvero molto amata, Shakira e Gerard Piquè sono finiti al centro dell’attenzione- nuovamente- per uno scandalo che avrebbe a che fare con un video hard. Ormai sembra impazzare la moda dei sex tape ed un dipendente della cantante colombiana minaccia di diffondere un video che ritrae Shakira mentre pratica del sesso orale al calciatore del Barcellona.

Shakira © Frederic J. Brown / Getty Images

E’ risaputo che i due sono davvero molto passionali, qualche tempo fa aveva fatto il giro del web un altro video che ritraeva Piquè “in preda” ad un’erezione mentre accoglieva la sua bella all’aeroporto, dopotutto Shakira in tutti questi anni si è sempre contraddistinta come icona di estrema sensualità.

Adesso, però, si tratta di un ricatto, tale e quale a quello rivolto a Belen Rodriguez, riguardo il suo sex tape con il suo fidanzato dell’epoca in cui furono girate le immagini, Tobias Blanco. Alla fine il ricatto si è trasformato in un atto concreto e nonostante una scazzottata con Corona, Blanco è riuscito a far girare il video, ottenendo un successo clamoroso ed un record di click nel giro di poche ore. Insomma, Belen non è riuscita a sfuggire allo scandalo, ce la farà Shakira?

Lei e Gerard Piquè si sono messi insieme poco tempo dopo che la cantante di “Waka Waka” ha interrotto la sua relazione durata undici anni con Antonio De La Rua. Inizialmente le sono stati affibiati diversi flirt, tra cui quello con Rafael Nadal, poco tempo dopo invece Shakira e il calciatore del Barcellona hanno deciso di non nascondersi ed sono usciti allo scoperto il giorno del loro compleanno. Anche la data di nascita, infatti, li unisce, perché entrambi sono nati il 2 febbraio. Tra pochi giorni la coppia, quindi, festeggerà e chissà che come regalo non si ritrovi una brutta sorpresa. C’è gente che ha dichiarato d’aver già visto il video, gli altri restano in attesa, da bravi voyeur della rete, ma da che parte sta la verità?

Rispondi