Lo sfogo di Mario Balotelli dopo la sconfitta dell’Italia

0
23
Mario Balotelli | Instagram

I Mondiali in Brasile erano iniziati nel migliore dei modi per Mario Balotelli, che ha chiesto alla sua compagna Fanny Neguesha di sposarlo.

Fortunato in amore, ma non al gioco, infatti il calciatore del Milan è stato fortemente criticato per le sue prestazioni in campo, soprattutto dopo la partita di ieri sera, quando l’Italia è stata sconfitta dall’Uruguay. Oggi non si fa che parlare del morso che Suarez ha dato a Chiellini, ma in ogni caso l’Italia è fuori dal Mondiale e Mario Balotelli ha ricevuto critiche anche da parte dei compagni di squadra, oltre a centinaia di insulti razzisti sui social.

Criticato anche Cesare Prandelli, che ha dato molta fiducia a “Super Mario”, i tifosi confidavano nel suo attacco, ma le cose non sono andate come sperato. Dopo le critiche e dopo la disfatta in Brasile, Mario Balotelli ha deciso di sfogarsi sui social, sperando di porre fine a tutte le polemiche:

Sono Mario Balotelli ho 23 anni e non ho scelto di essere italiano. L’ho voluto fortemente perché sono nato in Italia e ho sempre vissuto in Italia. Ci tenevo fortemente a questo mondiale e sono triste arrabbiato deluso con me stesso. Sì, magari potevo fare gol con la Costa Rica avete ragione ma poi? Poi qual è il problema? Forse quello che vorreste dire tutti è questo? La colpa non la faccio scaricare a me solo questa volta perché Mario Balotelli ha dato tutto per la nazionale e non ha sbagliato niente (a livello caratteriale) quindi cercate un’altra scusa perché Mario Balotelli ha la coscienza a posto ed è pronto ad andare avanti più forte di prima e con la testa alta. Fiero di aver dato tutto per il suo Paese. O forse, come dite voi, non sono Italiano. Gli africani non scaricherebbero mai un loro ‘fratello’. Mai. In questo noi negri, come ci chiamate voi, siamo anni luce avanti.

 

Rispondi