Nadia Macrì: c’era anche Ruby durante il Bunga Bunga con Berlusconi

0
573
Nadia Macrì

L’avevamo sentita parlare già tempo prima, ma dopo la puntata di Annozero l’escort Nadia Macrì ha parlato nuovamente del caso Bunga Bunga e delle feste nella villa di Arcore di Silvio Berlusconi.

Nadia Macrì
Se a Kalispera, la giovane Karima El Mahroug è apparsa come una martire ed ha dichiarato che il premier non l’ha mai toccata nemmeno come un dito, la Macrì rivela invece che alle serate del celebre Bunga Bunga anche Ruby si è data da fare.

Sono entrata nella villa di Arcore e c’era solo una ragazza che aspettava. Era scura di pelle, tipo indiana, molto bella, molto alta e magra. Siamo rimaste in compagnia nel salotto e poco dopo sono arrivati Lele Mora con cinque, sei brasiliane, anche loro molto belle. Poi è arrivato il presidente e c’era pure Emilio Fede.

E poi arriva il fatidico momento del Bunga Bunga:

Ad un certo punto andiamo in un posto, una specie di privè dove c’è un palo piccolino, con le luci da discoteca. Eravamo lì tutte quante e abbiamo cominciato a ballare e a spogliarci. C’erano anche Fede e Mora, erano seduti sul divanetto a guardarci mentre noi ci divertivamo. E c’era il barista che ci offriva da bere. Ognuno faceva quello che voleva. E poi abbiamo cominciato a levarci la magliettina, i jeans, quelle cose là. Poi qualcuna col seno nudo, io ero a seno nudo. E c’era questa ragazza qui, la marocchina che aveva un bel seno grosso ed era talmente ubriaca che girava per tutta la stanza.

In base al racconto di Nadia Macrì, quindi, Ruby Rubacuori non si è limitata a servire il sanbitter:

Poi abbiamo fatto il bagno in piscina, dove ci raggiunse il presidente. Nudo. Noi eravamo sei, sette ragazze. Siamo stati tutti quanti insieme a ridere, a scherzare, a toccarci. Poi lui dopo un po’ si è avvicinato ad un’altra camera dove c’è un lettino in cui fa i massaggi e dopo un po’ disse “Avanti la prossima, avanti la prossima”. E ogni cinque minuti noi aprivamo la porta e consumavamo il rapporto sessuale. Una alla volta. Alla fine fui pagata cinquemila euro, dal presidente direttamente. Siamo andate io e questa ragazza marocchina, Ruby, nel suo ufficio.

Eppure Karima El Mahroug ha dichiarato di poter parlare solo bene di Silvio Berlusconi, che le ha dato settemila euro senza chiedere nulla in cambio. A quale versione credere?

Rispondi