Al GF 12 si parla della morte di Marco Simoncelli: video

0
823
Marco Simoncelli | © Mirco Lazzari gp / Getty Images

La morte di  Marco Simoncelli ha sconvolto l’Italia e ad una settimana dal triste evento, anche gli abitanti della casa del Grande Fratello 12 ne sono stati informati.

Marco Simoncelli | © Mirco Lazzari gp / Getty Images
Ad essere a conoscenza della notizia era la nuova arrivata, Enrica Saniti, che ha chiesto il permesso al Grande Fratello per poterla divulgare anche agli altri inquilini, riferendolo per primo a Leone Guicciardini, che si è subito commosso e non è riuscito a spiegare i fatti anche agli altri compagni di avventura. E’ stata Enrica a spiegare cos’era successo, con un “Come qualcuno aveva previsto” decisamente fuori luogo. Quel che era prevista, invece, era la reazione dei ragazzi: alcuni di loro, come tutti gli altri italiani, ci sono rimasti di sasso, qualcun altro forse non sapeva chi fosse Marco Simoncelli. La morte di un ragazzo così giovane e appassionato ha lasciato un vuoto dentro tutti gli italiani e la nuova concorrente del Grande Fratello 12 pensava fosse giusto che la notizia trapelasse nelle mura della casa, a dispetto di tutte quelle che rimangono fuori poiché i ragazzi sono completamente isolati dalla realtà esterna. Tutti i ragazzi sono stati richiamati nel salone centrale in modo tale che Enrica potesse dar loro la notizia di quanto era accaduto, le reazioni sono state diverse: la maggior parte delle ragazze non conosceva Marco Simoncelli, Rudolf invece ha scelto di isolarsi dagli altri, ma il silenzio è calato nella casa, che fosse in segno di rispetto o nel tentativo di comprendere a fondo quanto fosse successo. Enrica ha spiegato la dinamica dei fatti, ma prima di iniziare il suo discorso ha chiarito che non sarebbe più venuto fuori durante le chiacchierate della casa, come a non voler speculare su un evento così tragico. Ed anche se in qualche modo una certa speculazione c’è stata, vogliamo sperare che sia stata in buona fede, solamente per l’immenso affetto che l’Italia nutriva per un ragazzo simpatico, solare e con addosso un’irresistibile voglia di vivere.

Rispondi