Massimiliano Allegri e Gloria Patrizi si sono lasciati

0
56
Massimiliano Allegri

A lanciare la notizia bomba è stato Sport Mediaset: Massimiliano Allegri è tornato single, l’allenatore della Juventus e Gloria Patrizi si sono lasciati dopo due anni.

I motivi della fine della loro relazione sono del tutto sconosciuti, anche se c’è chi ipotizza che potrebbe esserci il calcio di mezzo. 47 anni lui e 28 lei, i due si sono messi insieme nel 2012 e inizialmente hanno mantenuto un basso profilo per poi uscire allo scoperto.

Prima che Massimiliano Allegri passasse alla Juventus, quando ancora allenava il Milan, Gloria Patrizi era stata fortemente criticata su Twitter, per via dei commenti negativi che aveva lanciato contro i bianconeri. L’attacco da parte dei tifosi è stato così intenso che ha dovuto chiudere il suo account sul social.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Gloria Patrizi nel suo passato è stata anche una coniglietta di Playboy (2009) ed ha avuto un flirt con l’ex tronista di “Uomini e donne” Nicola Paolinelli. Secondo alcuni la relazione con Massimiliano Allegri sarebbe naufragata a causa delle continue tensioni create dagli esiti deludenti dell’allenatore a livello calcistico, il lavoro quindi avrebbe influito molto su questa storia, ma per il momento non si conosce la causa reale della rottura.

Massimiliano Allegri è finito spesso al centro del gossip perché considerato un grande seduttore, gli era stato attribuito anche un flirt con Barbara D’Urso, mai confermato. L’allenatore in un’intervista rilasciata a Vanity Fair aveva dichiarato di avere la coscienza pulita e di non aver mai tradito nessuna delle sue donne: a 27 anni si è sposato con Gloria, tre anni prima erano saltate le nozze con Erika e dalla sua prima moglie ha avuto una figlia, Valentina, nata nel 1995. Due anni fa è diventato di nuovo papà di Giorgio, avuto da Claudia, ma i due si sono lasciati ancora prima che nascesse il bambino dopo otto anni e allora arrivò Gloria Patrizi ma di quella separazione Allegri disse:

Quando succede, succede. Ma abbiamo un figlio insieme. E il nostro compito, ora, è non fargli subire il trauma dei genitori separati. Come sono un buon papà di Valentina, sarò un buon papà di Giorgio.

Rispondi