Malika Ayane: “Non ho mai pensato che Cesare Cremonini fosse un bambino”

0
791
Malika Ayane

Poche parole per scatenare una polemica ingiustificata, è quello che è successo a Malika Ayane dopo la pubblicazione della sua intervista sul settimanale Oggi dove ha cercato di spiegare i motivi che l‘hanno portata ad allontanarsi dal suo ex fidanzato, il popolare e amato cantante Cesare Cremonini. Malika ha dichiarato che Cremonini non è era ancora maturo quando stavano insieme. Queste parole sono state fraintese e la cantante ha tenuto a precisare il suo reale pensiero sulle pagine del suo profilo Facebook. L’ex leader dei Lunapop non sarebbe stato ancora pronto per una relazione seria, queste le parole dell’Ayane a Oggi.

Un giorno ci siamo guardati e ci siamo chiesti: “dove andiamo a finire?”. Ed è finito tutto, meno la stima e l’amicizia. Ho già una figlia di sette anni, non potevo permettermi un fidanzato bambino… E quando è uscita la notizia del mio matrimonio ha reagito appunto come un bambino. Però siamo rimasti uniti. Non molto tempo fa abbiamo cenato insieme ed è stato piacevole.

Quando ha incontrato il suo attuale marito il regista Federico Brugia, la sua idea di coppia e di famiglia è cambiata radicalmente:

Lui ha arricchito la mia vita con due bambine che hanno l’età di mia figlia. Certo, un po’ mi sono complicata la vita, ma per fortuna abbiamo una tata come quelle dei telefilm. Il lunedì sera, nella nostra casa sui Navigli a Milano, abbiamo un rito: divano e film in dvd. Adesso stiamo occupandoci dell’opera omnia di Lelouch. Sono del parere che bisognerebbe prima sposarsi e poi fidanzarsi.

Malika Ayane

Il cantautore bolognese ha ironizzato molto sull’accaduto twittando alcuni messaggi dimostrando d’aver compreso le parole della sua ex:

Ahahaha…Un po’ di leggera verità non guasta mai! Che i problemi siano altri! Un saluto a tutti, sono in immersione musica! A presto!

Ad ogni modo Malika ha sentito l’esigenza di chiarire la sua dichiarazione e ha pubblicato su Fb il suo pensiero:

Non ho mai pensato che Cesare fosse un bambino, è un uomo stupendo, che continuo a stimare, e per questo siamo rimasti uniti nel tempo … questo sì che è vero! Se ci siamo lasciati è perché lui era per Lennon e io per McCartney, perché diceva che quando guido non ho il senso della destra,perché una volta ha abbinato le righe bianche e blu ai bermuda finestrati e perché una volta ho chiamato “gnocco fritto” la “crescentina”.

Rispondi