Kim Kardashian la più maleducata del 2011

0
817
Kim Kardashian | © Ethan Miller / Getty Images

Kim Kardashian è la donna più maleducata del 2011, un vero e proprio smacco per una come lei, che a certe cose ci tiene. La celebre socialite, nota per motivi ancora non del tutto chiari, ha vissuto un anno davvero molto intenso. La scorsa primavera si è fidanzata con il cestita Kris Humphries, con il quale è convolata a nozze (la sua seconda volta) in agosto. Ma la durata del matrimonio è stata quasi da record, non avrà battuto Britney Spears ma i suoi 72 giorni sono una durata abbastanza breve da essere degna di nota.

Kim Kardashian | © Ethan Miller / Getty Images

La National League of Juniors Cotillons ha assegnato a Kim Kardashian il premio come persona più maleducata del 2011. Il motivo? Kim ha reso noti troppi dettagli della sua vita privata ed ha mancato di rispetto ad un’istituzione importante quale il matrimonio. Peccato, però, che la burrosa Kardashian viva di queste cose, altrimenti i tabloid non parlerebbero di lei.

In questi giorni, in un’intervista rilasciata al National Enquirer, Kim ha rivelato di essere molto stressata, per la troppa attenzione mediatica rivolta ad ogni minimo dettaglio della sua vita, ingigantitasi ulteriormente dopo le nozze lampo con Humphries, dalle quali potrebbe scaturire anche un’azione legale. Il problema, però, è che è stata proprio Kim Kardashian a cercare questo tipo di notorietà, sbattendo in tv tutta la sua vita, insieme alle sorelle, nel reality “Al passo con le Kardashian”, senza dimenticare il sex tape che è stato diffuso qualche tempo fa.

Alla ricerca di nuove ed emozionanti esperienze, Kim Kardashian è volata ad Haiti con sua madre, ed ha scritto ai suoi fan che l’esperienza sull’isola è stata davvero molto importante ed ha cambiato il suo modo di vedere le cose, smentendo categoricamente le voci che volevano Haiti come una meta di puro svago per la socialite, che ha invece difeso la popolazione, pubblicizzando l’associazione We Advance, parlando di un viaggio che non potrà mai dimenticare.

Rispondi