Emma Thompson vittima di abusi sessuali quando era piccola

0
106
Emma Thompson | © Kevin Winter / Getty Images

Tantissimi volti noti stanno via via confessando di essere stati vittime di abusi e molestie sessuali quando erano piccoli, la cosa è davvero sconvolgente se si pensa che sono così tanti e tanti altri, non famosi, vivono quotidianamente lo stesso orrore.

L’ultima, in ordine di tempo, a confessare di essere stata vittima di abusi sessuali, è stata l’attrice Emma Thompson, che presto vedremo al fianco di Tom Hanks in “Saving Mr. Banks” e che ha rivelato di aver subìto un abuso durante la sua festa per l’ottavo compleanno.

Emma Thompson | © Kevin Winter / Getty Images
Emma Thompson | © Kevin Winter / Getty Images

L’attrice racconta l’avvenimento con grande lucidità, oggi che è anche mamma ha saputo trarre insegnamento da quanto le è accaduto e ha deciso di fare prevenzione aiutando la figlia ad evitare di ritrovarsi nella stessa situazione. Tutto è accaduto alla sua festa di compleanno, i suoi genitori avevano ingaggiato un mago per far divertire i bambini, che però si rivelò un pedofilo:

Era un uomo anziano con i capelli grigi. Ricordo che mi porto dietro ad una porta e mi disse: “Lo vuoi un dolcetto?”, io gli risposi: “Si certo!” ma ebbi una strana sensazione. Lui mi diede il dolce e disse: “Mi dai un bacio?” e io risposi di sì. Così, quando andai a dargli un bacio sulla guancia, mi mise la lingua in bocca e mi bloccò. Io mi dimenai, poi pensai che ciò che era successo fosse colpa mia. I bambini pensano sempre che la colpa sia loro…

Emma Thompson ha poi espresso la sua opinione sui rischi che corrono i bambini di oggi, perennemente esposti a materiale inadeguato, esplicito per la loro età, a causa di internet:

Il tipo di materiale con il quale si trovano a dover fare i conti i giovani è veramente terrificante secondo me, ma questo è ciò che c’è là fuori: ragazzi e ragazze che guardano la p0rnografia, ragazzi che vedono sui propri iPhone p0rno hardocre. Queste cose mi mettono costantemente in ansia, perché so che questi bambini devono affrontare tutto da soli. Noi possiamo solo aiutarli ascoltandoli, comportandoci coscientemente e consapevolmente, non voltando le spalle e dicendo: “Tutto ciò è così disgustoso che non riesco nemmeno a pensarci”.

L’attrice ha inoltre raccontato di aver preparato un manuale sulle pulsioni sessuali che ha voluto dare alla figlia, per prepararla ad ogni evenienza e per imparare ad ascoltare le proprie emozioni in maniera sana. Un grande esempio per molti genitori che troppo spesso hanno paura di affrontare l’argomento e preferiscono ignorarlo, ritrovandosi poi in situazioni spiacevoli.

Rispondi