Crolla un manifesto pubblicitario di Kate Moss

0
583
Kate Moss | © Dave M. Benett / Getty Images

Nel centro di Londra, più precisamente a Oxford Street, qualche giorno fa si è verificato un grave incidente dove quattro persone sono rimaste ferite. Un enorme cartellone pubblicitario di 4,5 metri di Mango con ritratta Kate Moss è caduto in una delle strade più affollate dello shopping londinese colpendo incautamente ben quattro passanti: tre donne ed un uomo sono state portati al pronto soccorso d’urgenza. Solo uno dei quattro avrebbe riportato ferite gravi, tra cui una frattura alla schiena, per gli altri tre solo danni minori.

Il portavoce ha subito dichiarato alla stampa:

È uno di quei tabelloni pubblicitari che vengono montati sopra i negozi per promuovere le nuove collezioni.

Kate Moss | © Dave M. Benett / Getty Images

I tesminoni hanno subito affermato che i soccorsi sono stati immediati e efficienti, il tratto di strada dove è avvenuto l’incidente è stato chiuso al traffico per permettere alle forze dell’ordine d’intervenire tempestivamente. I pompieri della London Fire Brigade sono arrivati con ben tre autopompe, quattro unità di sicurezza, circa 40 pompieri, la polizia e un’ambulanza per trasportare i feriti in ospedale. Insomma tutto sotto controllo, tipico degli inglesi.

Certo che quanto accaduto desta non poche perplessità, le indagini per comprendere la dinamica dell’incidente sono state avviate, ma non si può fare a meno di ricordare che in questi giorni, sempre a Londra, un altro manifesto pubblicitario con Kate Moss è stato strappato da ignoti. L’immagine che raffigura la ribelle modella inglese mentre fuma una sigaretta ha scatenato i salutisti che sono andati letteralmente su tutte le furie.

Anche se per Kate Moss non è una novità apparire mentre fuma, i salutisti hanno sottolineato che quell’immagine poteva contribuire ad alimentare, tra i giovani e non solo, il mito del fumo. Sicuramente Kate ha già pagato caro il suo vizio per le droghe, ma ora deve cercare di limitare la brutta abitudine del fumo. Insomma un vero scandalo per una sigaretta accesa!

Rispondi