Carolina Kostner parla per la prima volta di Alex Schwazer

0
477
Carolina Kostner | © TOSHIFUMI / Getty Images

E’ la prima volta che ne parla pubblicamente, a pochi giorni dallo scandalo che ha travolto Alex Schwazer. Carolina Kostner ha detto la sua su questa faccenda, dopo che il marciatore è stato escluso dalle Olimpiadi di Londra 2012 per essere risultato positivo al test dell’anti-doping.

Il marciatore è finito sulle pagine di tutti i giornali, forse criticato in maniera fin troppo eccessiva per un errore per cui sta già pagando. Alex Schwazer ha dichiarato di aver tenuto nascosto a tutti i suoi cari quello che stava succedendo e solo poco prima che lo scoprissero lo ha confessato a Carolina Kostner, che ha commentato con la stampa:

Sono molto arrabbiata con Alex e non condivido ciò che ha fatto nell’ambito sportivo. Ha fatto un grande errore; l’ho visto soffrire tante volte per il suo comportamento, ma come persona lo ammiro perché ha raccontato al mondo il suo dramma. So che ha pagato, e pagherà per i suoi errori. Spero si sia liberato dai suoi demoni e che torni la persona che ho conosciuto 4 anni fa.

Carolina Kostner | © TOSHIFUMI / Getty Images

Le parole della Kostner in un certo senso racchiudono quello che è il pensiero di molti. E’ triste vedere il modo in cui la stampa ha trattato la vicenda, ancora una volta senza preoccuparsi dell’essere umano che avrebbe dovuto sopportare tutta la pressione dei media e dell’errore da lui commesso. La campionessa di pattinaggio infatti ha aggiunto:

Quando Alex ha vinto l’oro di Pechino è rimasto sulle prime pagine per un giorno soltanto, mentre questa volta sui giornali c’è rimasto per una settimana intera. Sono arrabbiata e delusa per come i giornali si sono occupati di lui.

La faccenda ha penalizzato in maniera eccessiva, a livello pubblico, Alex Schwazer. Commettere un errore è umano e il marciatore, come ha detto la sua fidanzata, ha avuto il coraggio di ammetterlo davanti al mondo intero, non senza sofferenze. Adesso che sta pagando per i suoi errori, espulso dalle Olimpiadi e dall’Arma dei Carabinieri, perché continuare a girare il coltello nella piaga?

Rispondi