Asia Argento e Michele Civetta: divorzio in vista?

0
1350
Asia Argento | © Vittorio Zunino / Getty Images

Asia Argento e Michele Civetta si sono sposati nel 2008, ma da qualche tempo si vocifera aria di crisi tra i due. A parlarne, adesso, è il sito Dagospia, che lancia la notizia di una separazione che potrebbe sfociare addirittura nel divorzio. Così recita la notizia:

Asia Argento ha deciso, dopo una lunga crisi, di troncare la relazione con il marito Michele Civetta. Lui ha lasciato la casa romana, che condivideva con l’attrice, e si è “appoggiato” nella dimora di uno dei suoi più cari amici, sperando che Asia cambi idea. Ma questa volta pare che la crisi sia irrecuperabile.

Asia Argento | © Vittorio Zunino / Getty Images

Il titolo è eloquente, “La Civetta è volata via”, che lascia presagire che la storia tra i due sia ormai giunta al capolinea. Proprio come successo quando Asia terminò la sua relazione con Morgan, potrebbe esserci qualche discussione piuttosto infuocata sull’affidamento del piccolo Nicola Giovanni, nato un mese dopo il matrimonio dei genitori.

Ancora però non è arrivata alcuna conferma da parte dei diretti interessati e chissà che la crisi non rientri: il divorzio non è cosa facile da affrontare, ma non è facile nemmeno il carattere di Asia Argento, che da sempre si contraddistingue per il suo essere così “diversa”.

L’attrice, arrivata da pochi giorni in sala con “Isole” potrebbe essere pronta ad una nuova svolta nella sua vita: dalla relazione con Morgan, tormentata e intrattenimento per molti pettegoli sui giornali di gossip, la Argento ha avuto la piccola Anna Lou. Asia è figlia del regista Asia Argento e, come viene naturale pensare, ha esordito nel mondo del cinema molto presto, aveva solamente nove anni, ma nel corso della sua carriera si è interessata molto anche alla musica: lo dimostra la storia con Morgan, al secolo Marco Castoldi, ma anche un grande rapporto di amicizia con Loredana Bertè, nonché una collaborazione con Marilyn Manson, apparso nel suo film “Ingannevole è il cuore più di ogni altra cosa”.

Rispondi