Alessandra Amoroso sogna il matrimonio con Luca De Salvatore

0
464
Alessandra Amoroso | Facebook

La loro storia d’amore è stabile e dura ormai da tempo, Alessandra Amoroso ammette di avere iniziato a pensare al matrimonio con Luca De Salvatore ma non ha ancora deciso quando avverrà.

In un’intervista rilasciata al settimanale Grazia, la cantante di “Amici” spiega che quando si è innamorata del Luca, che oggi è diventato il suo assistente personale, è dimagrita tantissimo, perché non sentiva nemmeno più il bisogno di mangiare. I due si sono lasciati per un periodo ma hanno continuato comunque a vedersi, non si sono mai persi del tutto e alla fine si sono ritrovati per non lasciarsi più:

Ma non ci siamo persi perché abbiamo la stessa compagnia di amici. E ci vedevamo quasi ogni giorno, ho conosciuto tutte le sue fidanzate e lui i miei – non molti – fidanzati. E alla fine siamo tornati insieme: era la spina di pesce che mi era rimasta in gola.

Da questa storia d’amore Alessandra Amoroso ha imparato a mettere da parte l’egoismo e a cercare sempre un punto d’incontro con il compagno:

In amore non vale la regola: “Io sono così: se ti sta bene rimani, sennò ciao”. In una storia non puoi ragionare in questo modo, è egoistico.

Alessandra Amoroso | Facebook
Alessandra Amoroso | Facebook

La giovane cantante non sogna le nozze immediate ma nel suo futuro immagina una famiglia tradizionale e il suo amato Salento:

Voglio rivivere quello che ha vissuto mia nonna. Vede il tatuaggio sul braccio? È il simbolo di quello che voglio dalla vita: ci sono io, il mio uomo, il mio cane, la mia casa, il sole del Salento e dal comignolo non esce fumo, ma dei cuori.

E visto che tutto seguirà la scia della famiglia tradizionale, Alessandra non nega che spera di avere anche un figlio. Ma per adesso continua a godersi la sua carriera, che va a gonfie vele. Per il matrimonio c’è ancora tempo:

Ne parliamo ma è ancora presto per decidere una data. Devo aspettare un periodo meno incasinato e di aver raggiunto un po’ più di equilibrio interiore. E poi, voglio avere almeno un figlio. Ce l’ho nel dna: salentina uguale cuoca, uguale mamma. È quello che mi hanno insegnato i miei, a prendermi cura del mio uomo, della mia casa.

 

Rispondi