X Factor, Luca Tommassini e Roshelle: guerra sui social

0
152
© Facebook / Roshelle

Roshelle ha usato impropriamente delle coreografie di Luca Tommassini? Così sembrava dalle parole del coreografo, che ha lavorato con lei a “X Factor“. Ma Roshelle non ci sta e arriva la replica.

Tutto è partito da un lungo sfogo di Luca Tommassini, che ogni anno affianca i ragazzi di “X Factor” per le loro coreografie. Nel post, pubblicato su Facebook, il coreografo aveva parlato di Roshelle, riferendosi all’uscita del suo singolo “What u do to me”, scrivendo:

Le coreografie sono di Filippo Ranaldi Full e mie, appartengono poi ad X Factor Italia e sono frutto del lavoro del mio team e della mia direzione artistica. Mi sorprende anche che non ringrazi nessuno per averle utilizzate, nemmeno il bravo Filippo che ha messo su i passi, l’assistente alle coreografie Peter e tutti i ragazzi che si sono uccisi in sala prove per e con te. […] In undici edizioni di X Factor, tra quello italiano e quello spagnolo, non mi è mai successa una cosa del genere. Peccato che in Italia le coreografie non siano protette dal diritto d’autore. È scandaloso perché c’è gente che ci mangia con questo mestiere, ci sopravvive.

La questione ha attirato subito l’attenzione del pubblico e della stampa, Luca Tommassini non ha perso tempo a rincarare la dose:

Il diritto autorale sulla coreografia è un tema a cui tengo moltissimo. Io percepisco a vita i diritti su tutti i film, pubblicità e televisione che ho fatto nei miei 20 anni di carriera americana. Roshelle avrebbe dovuto chiedere il permesso almeno per utilizzare le nostre coreografie, che poi durante X Factor ha pure schifato definendole poco americane. Mi spiace pure che non abbia chiamato i nostri ballerini per ballare con lei, Filippo, il coreografo di X Factor, che le aveva proposto di aiutarla. Ma niente!

Poi Tommassini ha scritto anche che Roshelle è molto giovane e quindi è caduta in “una trappola antica”, cercando di chiudere così la questione.

La risposta di Roshelle

La cantante, quarta classificata nell’ultima edizione di “X Factor” si è presa un po’ di tempo prima di rispondere. Inizialmente aveva dichiarato che preferiva fare musica “mentre la gente parla”, sottolineando l’importanza delle parole. Poi è arrivato un lungo messaggio della cantante, che ha pubblicato lo screenshot di un messaggio mandato a Filippo, in cui gli chiede chiaramente di poter utilizzare la stessa coreografia usata durante il talent, la risposta di Filippo è un sì e anche un ringraziamento per essere stato informato. Allo screenshot Roshelle ha aggiunto a sua volta il suo, di sfogo. Ricordando la sua giovane età e il rispetto che nutre per gli altri, la cantante ha spiegato che Luca Tommassini non ha risposto alle sue telefonate:

[…] Questo qui sotto è lo screen del messaggio inviato il 29 Dicembre a Filippo – coreografo di X Factor – prima che organizzassi videoclip e tour, quando tutto ancora stava nascendo, per chiedergli il permesso di usare le sue coreografie.
Sono una che fa le cose per bene e in buona fede, che si rende conto di quelle che sono le gerarchie nella vita ma soprattutto nel lavoro.
Sono sempre stata entusiasta e grata del lavoro fatto nei miei confronti ad X Factor, perché è da li che sono nata. Che senso avrebbe sputare nel piatto dove ho mangiato? […] Non voglio insegnare nulla a nessuno, perché fondamentalmente alla fine ho solo 21 anni, però credo le parole abbiano un peso, a prescindere dalla bocca dalla quale escono.

© Facebook / Roshelle

LASCIA UN COMMENTO