Vasco Rossi evasore fiscale? La smentita arriva su Facebook

0
474
Vasco Rossi | © Giuseppe Cacace/Getty Images

Vasco Rossi sempre al centro del mirino: che sia per un brano divenuto hit o per problemi con la legge o con Ligabue, fate un po’ voi, di lui si parla sempre. Altro che uscita di scena, del rocker di Zocca non s’è mai parlato così tanto.

Vasco Rossi | © Giuseppe Cacace/Getty Images

L’ultimo pretesto è un articolo de L’Espresso che parla dei suoi problemi fiscali, già nel 2010 l’Agenzia delle Entrate aveva prestato attenzione al cantante di “Albachiara”, in particolare per uno yacht ed un’azienda che lo controllava, secondo l’inchiesta il fisco starebbe indagando su diverse dichiarazioni dei redditi degli ultimi anni, ma lo stesso Vasco Rossi proprio quando iniziò l’indagine dichiarò di aver sempre pagato le tasse, anche quando era “povero” e di non voler essere additato come evasore, eppure sembra che le indagini debbano riprendere e se questo accade, un motivo c’è.

Tramite un comunicato firmato Tania Sachs, in ogni caso, il cantautore ci ha tenuto a fare le dovute precisazioni, approfittando della velocità di comunicazione di Facebook, un mezzo che lui ama particolarmente:

Le indiscrezioni raccolte su Vasco da parte dell’Espresso purtroppo non sono fresche: sono di oltre 18 mesi fa, del 13 agosto 2010 (periodo di punta per i controlli sulle imbarcazioni). […] In merito agli “ulteriori approfondimenti “ che  sarebbero “partiti “ – come appreso dall’Espresso – e che riguarderebbero “il modo in cui in questi anni alcuni guadagni sono stati ripartiti fra Vasco e le sue diverse società” , possiamo solo dire, come  un anno e mezzo fa,  che non ne siamo a conoscenza.  Non risulta che a Vasco sia mai arrivata la  richiesta di informazioni o chiarimenti sul suo reddito personale.   […] Simili  indiscrezioni, prive di riscontro, gettano inevitabilmente  un gratuito discredito sull’immagine di Vasco Rossi; continuare a riproporle ogni anno, poi, diventa,  oltrechè dannoso,  anche antipatico.

C’è da dire, per concludere, che l’articolo de L’Espresso più che fare un resoconto dell’indagine ed i problemi fiscali di Vasco Rossi, si concentra sul suo comportamento poco rock e forse un po’ troppo poco spericolato, completamente diverso dall’immagine che di lui ci siamo fatti. Il punto è: se una rockstar rispetta le regole è da biasimare e se fa il contrario pure, come comportarsi?

Rispondi