Renato Zero aggredito e rapinato da due finti fan

0
21
Renato Zero | Facebook

Venerdì pomeriggio intorno alle 17 Renato Zero ha subìto un’aggressione da parte di due finti “sorcini”, i fan del cantante.

Due rapinatori in motorino si sono avvicinati con la scusa di voler chiedere un autografo, ma il cantante è stato aggredito e gli è stato portato via un orologio del valore di 45mila euro. Un’esperienza che sicuramente ha spaventato non poco l’artista, che stava rientrando a casa in via della Camilluccia, a Roma. I due ragazzi in moto avevano il volto coperto dal casco e dagli occhiali da sole, si sono avvicinati a Renato Zero, che rientrava sulla sua Porsche bianca, per chiedergli un autografo fingendosi fan ma quando lui si è sporto dal finestrino lo hanno colpito alla testa e gli hanno strappato via l’orologio.

Oltre alla paura, è rimasto qualche graffio e Renato Zero ha preferito non recarsi in ospedale per i controlli ma la rapina è avvenuta sotto gli occhi del custode, al quale i due rapinatori avevano chiesto il permesso di poter salutare il cantante. Non appena si è verificata l’aggressione, l’uomo ha contattato il 113.

Adesso gli inquirenti sperano che le telecamere presenti in zona siano riusciti ad immortalare i due malviventi, che presumibilmente vengono dal napoletano. Ci sono diverse bande a Roma che hanno preso di mira le case vip, qualche tempo fa era successo un episodio simile a Lino Banfi,è stato minacciato con una pistola e poi il suo Rolex gli è stato portato via mentre si trovava nell’ascensore del suo appartamento in piazza Bologna.

Tuttavia le versioni dei fatti non sono tutte uguali: c’è chi racconta che Renato Zero si fosse sporto dal finestrino della macchina, altri invece spiegano che il cantante fosse già sceso e poi è stato aggredito quando ha cercato di reagire. Forse nelle prossime ore gli aggiornamenti saranno più chiari, nel frattempo è scattata la caccia ai rapinatori.

Rispondi