Katarina Knezevic: parla la fidanzata di Silvio Berlusconi

0
555
Silvio Berlusconi

Da qualche tempo è spuntato il suo nome: Katarina Knezevic è uno dei personaggi che ruota intorno alla figura di Silvio Berlusconi, la modella ventenne che dichiara di essere la sua fidanzata e smentisce ogni presunto ricatto ai danni del premier.

Silvio Berlusconi | © Valerio Pennicino / Getty Images
In un’intervista pubblicata su Inchieste.Repubblica, Katarina Knezevic ha finalmente parlato riguardo alla sua storia con il Presidente del Consiglio, ammettendo di avere una relazione con lui:

Sono fidanzata con Berlusconi e vivo a Arcore. Stiamo insieme da quando, esploso il caso Noemi, si è separato dalla moglie. Ma non l’ho mai ricattato. Sono altri che l’hanno usato e l’hanno tradito.

La modella montenegrina è stata definita come “una pazza pericolosissima” da molte persone vicine al Premier, sembra infatti tenere sotto scacco Berlusconi con l’aiuto della sorella maggiore, che vive a Milano da qualche tempo. La Knezevic ha parlato del suo primo incontro con Berlusconi, da quel momento i due non si sarebbero mai separati. Tutto risale al 2009, mentre Veronica Lario preparava i documenti per il divorzio:

Ci siamo conosciuti nel 2009. Era l’inizio di maggio e io avevo 18 anni. Silvio si era appena separato dalla moglie. Ci siamo incontrati a Milano, a un’inaugurazione. Dove c’è lui ci sono io, lo seguo ovunque. La nostra relazione non è un mistero. Anche se finora abbiamo sempre evitato di farci fotografare insieme.

Per quanto riguarda la storia dei ricatti, invece, Katarina non fa che smentire:

Ricatti? Sono tutte balle. Queste ragazze parlano solo per invidia. Vorrebbero essere al mio posto e siccome non ci sono riuscite ne dicono di tutti i colori: su di me e sulla mia famiglia. Non ho mai ricattato Silvio, non potrei mai farlo, e non ne ho nemmeno bisogno.

L’età della modella al tempo in cui ha conosciuto Silvio Berlusconi, non fa che confermare l’interesse del premier nei confronti di giovani ragazze. Katarina e la sorella gemella conoscevano il premier ancor prima di compiere 18 anni, bastano pochi calcoli per arrivarlo, ma per la ragazza questo non costituisce un problema: In amore l’età non è importante. Una persona straordinaria come lui avrebbe potuto avere anche cento anni: mi avrebbe colpito allo stesso modo. Via Inchieste.Repubblica.it  

Rispondi