Tom Cruise: una donna ha fatto i provini per diventare sua moglie

1
2523
Tom Cruise | © Handout / Getty Images

Tom Cruise e la sua passione per Scientology, che nel corso degli anni è stata fonte di chiacchiere, scatenano nuovamente il gossip.

Una donna norvegese, che in passato apparteneva alla “chiesa”, ha rivelato di aver partecipato a dei provini per poi scoprire che si trattava di audizioni per cercare moglie all’attore. Non è la prima volta che corrono voci simili, infatti subito dopo la fine del matrimonio tra Cruise e Katie Holmes, questi rumors sono tornati a galla, esattamente com’era successo ai tempi della rottura con Nicole Kidman.

Tom Cruise | © Handout / Getty Images
Tom Cruise | © Handout / Getty Images

La donna in questione si chiama Annette Iren Johansen, a riportare la notizia insieme sono stati Australia’s Women’s Day e il blog The Underground Bunker. Annette ha smesso di seguire Scientology nel 2010, i fatti sono avvenuti nel 2005 quando lei aveva 27 anni. Era stata chiamata per partecipare a un’audizione a Copenaghen e per lei non era una novità, aveva realizzato già diversi servizi per Scientology ma ha raccontato che quell’incontro fu particolarmente strano:

Mi hanno fatto così tante domande sulla mia vita privata, il passato della mia famiglia, tutto quello che avevo fatto in Scientology. All’epoca si parlava tanto di Tom Cruise- era appena stato in Norvegia per il concerto per il Premio Nobel.

La Johansen ha raccontato anche di aver ricevuto una telefonata da Los Angeles durante la quale un uomo le aveva chiesto se avesse perversioni sessuali, lei rispose di no e non seppe più niente di quel provino. Secondo Tony Ortega di The Underground BunkerMarc Headley ha ammesso che il provino era stato fatto proprio per Tom Cruise e a quanto pare Scientology stava cercando delle ragazze al di fuori degli Stati Uniti perché più vicini agli standard della chiesa.

Annette Iren Johansen non è la prima donna che racconta di questi particolari provini, già un anno fa l’aveva fatto anche Nazanin Boniadi e si è iniziato a parlare delle audizioni già nel 2009, nel libro “Blown for Good” di Marc Headley.

 

1 COMMENTO

  1. Marc Headley e Tony Ortega sono due spergiuri. Il primo ha perso una causa legale contro la Chiesa di Scientology ed ha dovuto sborsare 40.000 dollari ed il secondo ha perso il posto di lavoro come giornalista a causa delle sue ossessioni poco nobili. Chiedete quali sono al “Village Voice”, il giornae preso il quale lavorava.
    Sia la Johansen che la Boniadi fanno parte della simpatica combriccola e siccome stando con lo zoppo s’impara a zoppicare, anche loro hanno imparato a fare bene ciò che Headley a Ortega sanno fare: mentire!

Rispondi