Il coming out di Guglielmo Scilla (Willwoosh): video

0
68
© Facebook / Willwoosh

È ancora così importante che qualcuno parli pubblicamente del proprio orientamento sessuale? A giudicare dal successo del video di Willwoosh, al secolo Guglielmo Scilla, pare proprio di sì.

Dopo una lunga assenza, lo youtuber è tornato per regalare un video ai suoi fan, Willwoosh ha quindi pubblicato un video intitolato “Coming out” in cui rivela 10 cose che gli piacciono e 10 che non gli piacciono. Una sorta di gioco da fare con i fan che però, come si evince dal titolo stesso, è stato anche un modo per parlare della sua omosessualità e nella maniera più naturale possibile.

Ho deciso di raccontarvi cose che non sapete di me e per stare al passo coi tempi di fare l’elenco delle 10 cose che mi piacciono e le 10 che non mi piacciono. Le cose che mi piacciono sono le ciliege, il sushi, i libri, il rumore della pioggia, il c***o, Londra, d&d, le stelle, i murales e gli indovinelli. Le cose che invece non mi piacciono sono il caldo, le scale, la febbre, i formaggi stagionati, la figa, Charizard, lo spam, il calcio, le ingiustizie e… i marsupi.

Da diverso tempo circolavano voci sulla presunta omosessualità di Guglielmo Scilla, ora confermata dal diretto interessato, tra i nuovi concorrenti di “Pechino Express“. Purtroppo sembra che sia ancora molto importante far conoscere al pubblico i propri gusti sessuali, ma al di là di questo il gesto di Willwoosh è stato importante ed esemplare per molti. Il riscontro è stato positivo, in molti nei commenti lo ringraziano perché lui, come molti altri personaggi più esposti che lo hanno fatto in passato, può essere una spinta per incoraggiare chi ha ancora paura di dirlo apertamente. Perché se è vero che non c’è niente di male e che dovrebbe essere naturale scegliere di dirlo, così come Scilla ha saputo fare, dall’altra parte c’è un bigottismo ancora imperante. “l’hai caricato persino in 4k …più chiaro di cosi’ si muore” ha scritto un utente, molti altri si complimentano con Willwoosh per la sua onestà e la leggerezza con cui ha voluto parlare dell’argomento. Bello anche vedere che per fortuna i commenti sono positivi e, almeno per una volta, non si debba assistere a uno spettacolo di ignoranza trash e omofoba.


Foto via Facebook / willwoosh

Rispondi