Aida Yespica si spoglia su Playboy

0
1087
Aida Yespica | © Vittorio Zunino / Getty Images

Dopo essere stata apprezzata dal pubblico a “L’isola dei famosi“, Aida Yespica torna ad essere il sogno erotico di molti italiani nel nuovo servizio fotografico realizzato per Playboy. Scatti mozzafiato e un fisico da urlo, la modella venezuelana è tornata in splendida forma.

Solo un giubbotto di pelle nera, gentile concessione di Philipp Plein, suo compagno, e per il resto, solo le sagome lasciate dall’abbronzatura. Un lato b perfetto, accompagnato da una didascalia eloquente e tacchi vertiginosi.

Aida Yespica | © Vittorio Zunino / Getty Images

Aida Yespica compirà 30 anni a luglio, lei e Plein sono tornati a fare coppia fissa, dopo una serie di alti e bassi che hanno visto coinvolta anche Cecilia Capriotti. E’ stato proprio lui a disegnare il giubbottino che Aida indossa nel servizio fotografico, per coprire maliziosamente le zone strategiche. Vedo non vedo e topless quasi azzardato, quello che spicca più di tutti è un lato b leggermente photoshoppato che avevamo già visto da tutte le angolazioni dall’Honduras, causa bikini striminzito, per la gioia del pubblico maschile.

E del suo amore, Philipp Plein, Aida Yespica dice “Ama solo me“, quasi come a rivendicarne il possesso. La carriera della showgirl venezuelana si è ripresa visibilmente proprio grazie a “L’isola dei famosi” di cui è considerata la vincitrice morale. Alla sua terza occasione nel reality (aveva partecipato anche a un’edizione spagnola), la Yespica ha dimostrato una grande forza di volontà ed anche la capacità di abbattere la solitudine, la scelta del pubblico allora fu accolta dai fischi in sala, con un Cecchi Paone più indignato che mai. Ma che abbia vinto, poi, Antonella Elia, poco importa, la carriera di Aida adesso prosegue a gonfie vele e la copertina di Playboy non è altro che l’ennesimo, grande, traguardo, che farà sognare molti uomini.

Aida Yespica non è solo una donna di spettacolo, ma è anche mamma: dalla relazione con Matteo Ferrari è nato Aaron.

Rispondi